AGRICOLTURA NATURALE

Prendendo come spunto iniziale l’agricoltura biodinamica, possiamo dire che l’agricoltura naturale si concentra esclusivamente sulle forze di “terra”. Ciò viene attuato attraverso pratiche presenti anche in biodinamica: la rotazione delle coltivazioni, la semina di piante azoto fissanti, i macerati, i decotti e tanto altro.

Assomiglia molto all’agricoltura che attuavano i nostri “vecchi” quando si cercavano soluzioni con quello che la natura, l’osservazione e l’ingegno offrivano. Ecco che allora si sente parlare di macerato di ortica, di aglio, di biofertilizzanti con le deiezioni degli animali presenti in fattoria e svariate altre soluzioni; tutto allo scopo di avere un orto, un frutteto e animali sani e vitali.